Gli attrezzi da giardinaggio a batteria negli ultimi anni hanno avuto importanti miglioramenti.

L’ampliamento delle gamma di prodotti e soprattutto l’evoluzione delle batterie, ha comportato una riduzione del prezzo iniziale, un aumento dell’autonomia ed una diminuzione del loro peso complessivo.

Se aggiungiamo, la praticità di utilizzo, la riduzione dei costi di manutenzione e le EMISSIONI ZERO, si capisce cosa rende queste macchine sempre più apprezzate.

40 VOLT

60 VOLT

Perchè GREENWORKS?

Abbiamo scelto questo marchio dopo aver effettuato la prova in campo dei suoi prodotti.

Siamo rimasti stupiti dalla loro potenza ed elevata autonomia. Ci ha convinto la loro gamma completa, ma soprattutto perchè risulta essere uno dei pochi produttori mondiali al 100% sia di macchine che di batterie al litio, garantendoci un rapporto diretto per la gestione di garanzie ed assistenza.

HOBBY e FARMER: Greenworks produce 2 gamme di prodotti a 40 e 60 volt, riservate all’utente privato o agricolo, ma che si possono adattare anche al professionista qualora non sia necessario utilizzarle per un giorno intero.

BATTERIE AL LITIO: più leggere, maggiore autonomia, non risentono dell’effetto memoria, centralina integrata nella batteria che ne aumenta la durata (fino a 1500 cicli ricarica) e la protegge da sovraccarichi.

INTERCAMBIABILITA’: le batterie sono intercambiabili tra ogni attrezzo, esiste la possibilità di acquistare anche solo l’attrezzo nudo (senza batteria e caricabatteria), con un buon risparmio nel caso se ne possegga già un altro.

Abbiamo anche alcuni modelli a marchio ECHO, altrettanto robusti e con caratteristiche diverse, in alcuni casi, forse superiori, ma che offrono una gamma inferiore.

Echo ha anche una gamma professionale, riservata a giardineri e manutentori.

Al momento, questi articoli sono su ordinazione.

Ricordiamo che quando si acquista 1 macchina a batteria;

I POLMONI RINGRAZIANO: un utensile a batteria non produce emissioni, di conseguenza non ci sono fumi che possono essere respirati dall’operatore. inoltre anche l’ambiente ringrazia.

MENO COSTI: l’energia elettrica costa circa 1/5 rispetto alla benzina, inoltre si hanno inferiori spese di manutenzione (nessuna candela, nessun filtro aria, nessun problema di conservazione del carburante). Il costo iniziale, leggermente superiore, si ripaga in pochi anni.